Henning racconta

di Dante Alighieri Copenaghen
17 visite

Il pozzo di San Patrizio

Gli italiani si servono di tanti modi di dire. Per esempio si dice che qualcuno “è il pozzo di San Patrizio” se la sua fortuna è enorme e pare essere inesauribile. Questo pozzo esiste in realtà. Si trova a Orvieto. Si tratta di un capolavoro di ingegneria. L’architetto è stato Sangallo il Giovane che l’ha fatto per volere del papa Clemente VII, il secondo papa Mediceo. Il Sangallo è stato anche l’architetto di San Pietro prima di Michelangelo. Il papa sopradetto si era ritirato da Roma durante il sacco di Roma (1527) e aveva cercato rifugio a Orvieto. Non ha voluto che alla città mancasse l’acqua in caso di assedio. Il pozzo, profondo sopra 50 metri, è scavato nel tufo con un diametro di 13 metri. Ci sono due rampe elicoidali, vuol dire a forma di una chiocciola, dove i muli trasportavano l’acqua – nel senso unico naturalmente. Una piccola spiegazione: le due rampe sono state create per permettere un passaggio continuo di muli, che scendevano, prendevano l’acqua e risalivano senza mai incontrare altri muli, perchè le due spirali sono sfalzate. (n.d.r.)

DANTE RACCONTA 14 maggio – 27 maggio 2018 3 H

You may also like

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy